Come entrare gratis nei musei in Italia e all’estero

Come entrare gratis nei musei

Come entrare gratis nei musei?

Vi siete mai chiesti come visitare gratis quella mostra del vostro artista preferito? O vi siete mai bloccati anche voi alla cassa della biglietteria in crisi per i prezzi stratosferici? In questo articolo vi do pochi semplici consigli su come entrare gratis nei musei in Italia e all’estero.

Numero 1. Visitare il sito o i social del museo

Banale, ma sempre utile. Prima cosa da fare naturalmente visitare il sito o i social dei musei che si vogliono scoprire. Quasi sempre infatti si trovano le informazioni sul costo del biglietto, ma anche su riduzioni ed eventuali gratuità. 

Normalmente per alcune categorie sono previste riduzioni legate all’età ad esempio gli under 18, gli over 65 o gli under 25 oppure alla professione: soprattutto per gli studenti universitari ma anche per i docenti.

Sul sito del museo potrete trovare anche delle aperture straordinarie con eventuale gratuità. Ne è un esempio il Museo del Novecento a Milano, dove tutti i martedì pomeriggio dalle 14.00 l’ingresso è gratuito per chiunque. Un altro esempio, sempre a Milano, sono i musei civici, dove potete entrare gratuitamente tutti i giorni, un’ora prima della chiusura.

 

Numero 2. Giornate gratuite

Ogni prima domenica del mese i musei statali possono essere visitati gratuitamente. L’iniziativa si chiama Domenica al museo. Qui c’è da fare attenzione perché non tutti i musei nelle nostre città sono statali.  Ad esempio, alcuni possono essere musei civici, cioè legati al Comune, e comunque aderire in parte all’iniziativa.  Come fare quindi? Basterà consultre il sito del Ministero dei Beni e delle attività culturali nella pagina dedicata all’iniziativa, che potete trovare a questo link

Sempre tra le iniziative gratuite ci sono la Notte dei musei, che da la possibilità di visitare il museo in orari in cui non siamo abituati ed è un’ottima occasione soprattutto per chi lavora o vuole passare una serata diversa in compagnia. Oppure le Giornate Europee del Patrimonio. In realtà, esistono molte altre iniziative legate alle singole città come, ad esempio, le Vie dei tesori a Palermo. 

 

Numero 3. Conferenza stampa e inaugurazione

Ecco finalmente il primo vero trucchetto che ho imparato in questi anni lavorando nel mondo dell’arte. Partecipare a conferenze stampa o inaugurazioni delle mostre. In realtà vale soprattutto per le mostre temporanee che sono però anche spesso quelle più care.

Quasi sempre la conferenza stampa è la mattina dell’inaugurazione della mostra, ma come fare a sapere quando si svolgerà? Semplicissimo. Ad esempio se una mostra apre al pubblico il 2 di febbraio al 90% dei casi la conferenza stampa sarà la mattina dell’1 febbraio quindi il giorno prima e l’inaugurazione la sera sempre dell’1. Non abbiate timore ad andare né alla conferenza stampa né all’inaugurazione, io ero la prima a sentirmi in imbarazzo le prime volte ma poi l’imbarazzo scompare. Sono occasioni d’oro in cui si possono non solo vedere le opere gratuitamente ma anche incontrare persone interessanti da ascoltare o con cui scambiare due chiacchiere. Vi consiglio di tenere d’occhio il calendario delle mostre del vostro museo preferito e di segnare in agenda le date per voi più importanti.

 

Numero 4. Tessera ICOM

Questo consiglio è rivolto agli studenti di storia dell’arte. Come sappiamo già in molti musei si può  entrare gratuitamente, però come entrare gratis nei musei davvero ovunque? Qui viene incontro l’ICOM. L’ICOM infatti dà la possibilità agli studenti universitari delle materie affini alla storia dell’arte di richiedere la card come membro dell’associazione a un costo annuale di 45€, ma che permette di entrare praticamente ovunque gratuitamente.

Ecco il link per la candidatura: ICOM application.

 

Numero 5. Card della città

Un altro modo per risparmiare in questo caso è quello di acquistare sia per la città in cui si vive che per quelle che si visitano in viaggio delle card che consentono di entrare gratuitamente o con riduzione nei musei. Solitamente se non potete usufruire di altre riduzioni e avete comunque voglia di visitare numerosi musei conviene acquistarle. Però non è sempre detto! 

Secondo me funziona la card di una determinata regione o città come ad esempio l’Abbonamento ai Musei Lombardia Milano ma solo se si ha abbastanza tempo per visitare i numerosi musei che sono in convenzione.

 

ESTERO

Con l’estero si apre letteralmente un mondo apparte. Infatti, dipende molto dalla città. Esistono, secondo me, tre differenti modelli.

Il primo è quello di Londra, dove la maggior parte dei musei sono gratuiti quindi National Gallery, British Museum, Tate Modern, Tate Britain, National Portrait e molti altri. In questi casi non è difficile programmare un viaggio con la possibilità di visitare musei straordinari ricchi di grandi opere d’arte.

All’opposto, il secondo modello è quello di Vienna o di Oslo. Due città con diversi musei interessanti, come per esempio a Vienna la zona del Museum Quarter, ma con prezzi molto alti se non si riesce a usufruire di una riduzione.

Infine, il terzo modello intermedio è quello di Monaco di Baviera dove è possibile visitare ogni prima domenica del mese i principali musei della città al costo di 1 euro ciascuno. Musei che accolgono veri capolavori di Leonardo, Monet, Van Gogh, Picasso e tanti altri e che solitamente hanno un costo del biglietto molto alto.

Quindi, vi consiglio di programmare il vostro viaggio se possibile anche in funzione delle gratuità o delle riduzioni di cui si può usufruire in ogni specifica città. Un’opportunità è quella di seguire questo blog o il canale Youtube di Art&theCities poichè cercherò per ogni città che racconto di inserire anche dei consigli su come poter organizzare il viaggio.

Carta ISIC

Un ultimo consiglio, che mi sento di dare agli studenti, se volete viaggiare all’estero, è quello di richiedere prima della vostra partenza la carta ISIC che vi permetterà di avere delle agevolazioni e al tempo stesso di poter entrare talvolta gratuitamente all’interno dei musei.

 

In questo articolo ho cercato di mettere insieme tutti i trucchetti che conosco su come entrare gratis nei musei in Italia e all’estero. Se vi è stato utile condividetelo su Facebook e seguite ancora il blog e il canale Youtube per altri consigli di viaggio e arte.

Il video sul canale