Come organizzare un viaggio – Voli, albergo e altri consigli low cost

Come organizzare un viaggio?

Come organizzare un viaggio? Da che parte iniziare con prenotazioni, voli e tutto il resto?

Oggi vi parlo di come organizzo i miei viaggi.

Premetto che non sono un’esperta però ho avuto la possibilità di viaggiare moltissimo, grazie ai miei genitori quando ero bambina. E continuo adesso a farlo quando ne ho l’occasione.

Solitamente quando viaggio prenoto online e quindi organizzo il viaggio da sola, non mi affido ad agenzie.

Le informazioni sono tante quindi ho pensato di dividere il tutto in due post.

Il primo sarà legato alla prenotazione, quindi all’organizzazione effettiva del viaggio, il secondo invece, sarà legato ai momenti precedenti la partenza, quindi la creazione di un itinerario e la preparazione della valigia.

 

Come organizzare un viaggio – Scegliere la meta

Cerco sempre di organizzare i viaggi con un certo anticipo quindi calendario alla mano circa due tre mesi prima della partenza, se posso.

Dò sempre un’occhiata a quelli che sono i ponti o a quelle che sono le volte in cui posso aggiungere qualche giorno ad un weekend. Così posso visitare una città con più calma e poter vedere tutto quello che voglio.

I miei viaggi sono per lo più legati all’arte, quindi se c’è una mostra che mi interessa particolarmente vado in una certa città oppure in un’altra se voglio scoprire qualcosa di nuovo.

 

Come organizzare un viaggio – Prenotare il volo

Per prenotare i voli utilizzo Skyscanner. Skyscanner è un motore di ricerca che dà la possibilità di comparare tutti i prezzi che ci sono online per quella destinazione in una determinata giornata. Effettivamente, però, vi sono delle altre funzionalità molto utili.

La funzione più comoda è che se non si ha una data precisa si può chiedere al motore di ricerca di comparare i prezzi nell’intero mese o nell’anno e decidere sulla base di questo in quale periodo partire. O al contrario se si sanno già le date in cui si vuole partire si può decidere con l’opzione Ovunque dove andare. Opzione molto utile anche per farsi venire delle idee.

Scelgo sempre voli diretti. So che non sono sempre i più economici però sono spesso i più comodi soprattutto se si va solo per qualche giorno.

Una volta comparati i prezzi acquisto il volo direttamente sul sito della compagnia o dal sito su cui mi indirizza Skyscanner. Anche se c’è una leggera differenza scelgo di comprarlo dal sito della compagnia, ma è una mia preferenza si può passare tranquillamente attraverso Skyscanner.

Se notate che il prezzo che avete cercato qualche ora o qualche giorno prima è cambiato questo può dipendere dai cookies del vostro browser. In pratica le compagnie aeree sanno che volete prenotare il volo e il prezzo viene aumentato. Potete risolvere cambiando browser o usando un altro computer.

 

Come organizzare un viaggio – Treni, bus e auto

Se gli spostamenti sono per destinazioni abbastanza vicine tendo a non prendere l’aereo. Scelgo il treno o il bus sulla base del tempo che impiegano e del prezzo.

Per scegliere utilizzo un altro comparatore di prezzi GoEuro.

Funziona più o meno come Skyscanner e dà quindi la possibilità per una determinata località di comparare i prezzi dei vari mezzi di trasporto e di scegliere il migliore in base alle nostre esigenze.

Attenzione perchè in questo caso non tutte le compagnie vengono indicizzate. Quindi può avere senso fare un’ulteriore ricerca in particolare nel caso dei pullman. Non è sempre detto, però, infatti lo uso anche spesso per i viaggi all’estero perchè mi segnala anche compagnie che non avrei modo di conoscere altrimenti.

A me personalmente, quando la tratta lo permette, piace molto viaggiare in treno o in pullman così da poter vedere paesaggi caratteristici del luogo. Mi è capitato di prendere sia il Frecciarossa, che Italo ma anche il Flixbus o il Megabus.

E la scorsa estate ho sfruttato l’opportunità dell’Interflix, una specie di Interail per andare in giro per l’Europa per due mesi. 

Ci sono anche altri modi per spostarsi nelle tratte brevi che stanno diventando sempre più diffusi.Un esempio è il Blablacar che permette di condividere le spese di un viaggio in macchina con altre persone che vanno nella stessa direzione. Io non l’ho mai utilizzato quindi non ho avuto esperienza diretta e non saprei darvi dei consigli però conosco diverse persone che lo usano.

 

Come organizzare un viaggio – Albergo o B&B

Per prenotare online l’albergo o il B&B il sito che utilizzo più spesso è Airbnb ma non l’unico perché prima di decidere valuto tutte le opportunità.

Airbnb è molto semplice da usare e soprattutto con diverse possibilità di filtrare la soluzione ideale in base alle proprie esigenze.

Basta inserire la città e le date e compariranno tutte le stanze disponibili che possono essere filtrate per budget o per posizione sulla mappa. Nel caso di città grandi come Londra l’offerta è varia e bisogna sapere scegliere non solo in base al prezzo ma anche alle recensioni. Non si tratta del classico albergo perchè si viene ospitati da privati che si iscrivono alla piattaforma e offrono una stanza o anche un’intera casa che viene descritta e di cui si possono vedere le foto.

Subito dopo dò un’occhiata su Booking o Trivago alla ricerca di una stanza d’albergo per comparare le opzioni.

Solitamente è più conveniente Airbnb ma ci sono ovviamente dei pro e dei contro.

I pro di Airbnb sono:

  • il prezzo;
  • la possibilità di affittare un intero appartamento. Ad esempio mi è capitato a Vienna con un monolocale a 40€ per due notti a due passi dal centro;
  • la flessibilità da parte di chi ti ospita;
  • il fatto che spesso è possibile utilizzare anche la cucina.

I contro di Airbnb:

  • doversi mettere d’accordo su checkin e checkout. Ovviamente si tratta di privati e non avendo una reception si deve concordare un orario e mantenerlo;
  • rischio che la prenotazione venga cancellata il giorno prima come mi è capitato a Londra o il giorno stesso come mi è capitato a Bratislava;
  • Se non affittate l’intera casa siete ospiti in casa di altri completamente estranei quindi bisogna adeguarsi alle loro abitudini negli spazi comuni come il bagno che spesso è condiviso.

 

Come organizzare un viaggio – Ostelli, couchsurfing e Groupon

Terzo portale che controllo prima di prenotare è Hostelword dove si può monitorare non solo il prezzo del posto letto in camera condivisa tipica degli ostelli ma anche il prezzo di camere doppie o triple.

In effetti é una soluzione ottima se si viaggia con un gruppo di amici o in coppia. E si possono trovare delle buone occasioni spesso in centro città a prezzi molto molto vantaggiosi. Ovviamente si tratta quasi sempre di ostelli quindi con tutti i pro e contro che ne derivano.

A me a Berlino e a Praga è capitato di prenotare utilizzandolo e mi sono trovata molto bene nel rapporto qualità/prezzo ma sempre in camera privata.

Un’altra possibilità è quella del couchsurfing che consiste nell’essere ospitati da persone del luogo che mettono a disposizione una stanza o semplicemente un divano. Andava molto di moda un paio di anni fa ma io non l’ho mai fatto.

Ultimissima opportunità vale sempre la pena di dare un’occhiata su Groupon. Può capitare, anche se raramente, di trovare un’offerta proprio per la città in cui si deve andare e giusto in quelle date per alberghi comodi e in centro. A me è capitato a Parigi e mi ha permesso di spostarmi molto a piedi in centro.

 

Come organizzare un viaggio – Quindi? Come scelgo?

Dopo aver valutato le diverse opzioni scelgo e prenoto in base a:

  • recensioni e foto
  • posizione
  • prezzo
  • mezzi di trasporto

Il mio consiglio è quello di spendere qualcosa in più per essere più vicini alla metro o stare in centro e quindi andare a piedi che è la soluzione che prediligo sempre. Lo preferisco rispetto al prenotare spendendo apparentemente meno ma in periferia, ma pagando poi i trasporti.

 

Come organizzare un viaggio – Altri consigli utili

Tra le cose che verifico molto prima di partire, più o meno quando prenoto o che vi consiglio di fare quando prenotate ci sono:

  • Assicurarsi che il passaporto o la carta di identità non sia scaduti o stiano per scadere
  • Organizzare il portafoglio in maniera tale da poter portare con sè almeno due carte di credito o di debito per poter pagare ovunque o quasi senza avere la necessità di scambiare per forza i vostri contanti nella moneta locale.

Io di solito non scambio quasi mai i contanti perché tutte le prenotazioni le faccio online anche il resto lo pago con la carta. In questo caso vi consiglio come carta prepagata la Postepay perchè che ha il tasso di cambio migliore ed è la più facile da ottenere.

In più vi consiglio di portare sempre la carta della vostra banca e di tenerla naturalmente in un altro posto. La Postepay che è una Visa electron di solito è accettata ovunque e a me personalmente non ha mai dato problemi tranne una volta a Berlino quando invece mi è stato utile avere anche con me anche una Mastercard.

 

Questi sono i passaggi che seguo quando prenoto un viaggio. Nel prossimo post vi farò vedere come organizzo l’itinerario di viaggio e la mia valigia pochi giorni prima della partenza con la check-list completa per essere certi di non dimenticarvi nulla.

 

Il video sul canale