ArtantheCities
ART TRAVEL
& MORE
Follow me

Search

10 film sugli artisti. Ci sono mille modi per scoprire la storia di un’artista. Si può visitare una mostra in uno dei musei della nostra città. Si può leggere un bel romanzo o un capitolo di un manuale di storia dell’arte. Oppure, tra le varie opzioni, si può vedere un film sulla sua vita. E oggi vi suggerisco 10 film che raccontano ognuno la storia di un artista. 

Mr Turner

Uno dei film che ho rivisto più di una volta e che non smetterà mai di annoiarmi è Mr Turner. Racconta diversi anni della vita e del lavoro dell’artista inglese William Turner.

Turner è considerato il padre dell’arte moderna per via dell’astrazione della natura nelle sue opere. E in questo film viene raccontata alla perfezione questa evoluzione. Ci sono spunti legati ai suoi rapporti con l’Accademia inglese, ai suoi viaggi alla ricerca delle polveri per creare i colori e al suo rapporto con Londra e l’Inghilterra in generale.

Turner ha immaginato molte delle sue opere infatti a seguito dei suoi viaggi sulle navi che andavano da Londra a Margate. Margate è una cittadina inglese dove lui stesso ha abitato per moltissimi anni ma sotto falso nome. Nei suoi paesaggi quasi astratti, Turner trasmette le sensazioni attraverso i colori e i vortici delle sue tempeste, in pieno stile romantico. 

Ve lo consiglio se volete scoprire un po’ di più dell’inghilterra dell’Ottocento.

Pollock

Clima e ambientazione completamente diversi per il secondo film che vi consiglio in questa lista dei 10 film sugli artisti: Pollock. Film dedicato alla vita e agli inizi della carriera del grande artista americano Jackson Pollock a metà del ‘900. 

L’attacco di questo film è un po’ lento e io non sono riuscita ad entrare immediatamente nella storia. Però la caratterizzazione dei personaggi è incredibile. Fin dalle prime scene viene presentato l’ambiente in cui Pollock dipinge a New York e vengono raccontati i personaggi che lo hanno seguito per anni.

Le donne hanno un ruolo particolare. La moglie Lee Krasner anche lei artista lo incoraggia, sostiene e cura per anni. Per un lungo periodo diventa anche una sorta di intermediario con la galleria e si può considerare co-protagonista del film. E poi Peggy Guggenheim, che lo finanzia e gli commissiona fin dagli inizi diverse opere. Anche in questo caso una caratterizzazione incredibile del personaggio.

La cosa più interessante di questo film è lo scoprire come Pollock arriva a creare le sue opere attraverso il dripping quindi la colatura del colore solo nel tempo. Si segue lo spostamento della tela dalla parete al pavimento e si segue l’evoluzione della sua arte, fino alle sue più importanti opere tra il 1947 e il 1950. 

Final portrait

Un altro film che vi consiglio ed è ambientato sempre in pieno ‘900 ma dall’altra parte del mondo è Final Portrait. Racconta del lavoro di Alberto Giacometti. Ma al contrario di altri film in questa lista, in questo caso non si tratta di una biografia o del racconto di alcuni decenni della sua vita. 

La storia racconta infatti della creazione di una sola opera, un ritratto. Nel 1964 a Parigi Giacometti ospita nel suo studio un critico d’arte americano che considerava un amico e gli chiede di posare per lui solo per alcune ore. Le ore diventano pochi giorni e poi intere settimane. Giacometti infatti non è contento del suo lavoro e ritorna moltissime volte sull’opera.

La maggior parte delle scene sono ambientate all’interno dello studio dell’artista e raccontano il processo di creazione di Giacometti in maniera dettagliata. Tra l’altro sembra che si avvicini molto alla realtà perché è stato scritto sulla base dei diari del critico americano Lord, il protagonista dell’opera. 

Per me è stata un’occasione per approfondire il lavoro di un artista che amo molto e che conoscevo ovviamente solo attraverso i numerosi lavori visti nei musei di tutto il mondo. 

10 film sugli artisti. Frida

Un film imperdibile, che racconta invece di una artista donna è Frida. L’ho inserito anche nel mio precedente video sui 5 film per amanti dell’arte perché è davvero uno dei miei film preferiti. 

Racconta dell’intera vita di Frida Kahlo da quando da studentessa giovanissima ha un incidente sul bus. Emergono la sua voglia di vivere e la sua intraprendenza nonostante i problemi fisici e la malattia. 

Ma soprattutto viene raccontata Frida in quanto donna e non soltanto artista. L’arte diventa per lei un modo per raccontare se stessa, le proprie sensazioni fisiche e anche interiori. Il film ripercorre tutta la vita dell’artista e quindi naturalmente l’incontro con Rivera, i tradimenti da parte del marito ma anche la necessità disumana da parte di Frida di mantenere i rapporti con lui. 

Non è tanto la storia che si sa già essere la storia di un’importante figura nell’arte del ‘900, ma ciò che per me rende il film interessante è proprio la caratterizzazione del personaggio e la sua evoluzione. 

Van Gogh. Sulla soglia dell’eternità

Un altro film che è stato candidato a numerosi premi e la cui uscita è stata super attesa è Sulla soglia dell’eternità, che racconta gli ultimi anni della vita di Van Gogh. 

Le luci e i colori, ma anche l’interpretazione di Defoe nei panni di Van Gogh sono davvero magici e riprendono da vicino le opere dell’artista. Alcuni passaggi sono un po’ lenti, ma secondo me solo per immedesimarsi nel rapporto tra Van Gogh e l’arte oppure tra Van Gogh e la rappresentazione della natura.

Due personaggi fondamentali all’interno della storia sono Paul Gaugin e il fratello di Van Gogh Theo. Il film racconta i loro rapporti molto bene e soprattutto dà spazio a dei dialoghi sull’arte e le teorie dietro le opere. 

Ho amato certi passaggi che ci permettono di vedere con i nostri occhi come Van Gogh realizzava le sue opere. E poi naturalmente anche la descrizione del suo rapporto con gli abitanti di Arles che arrivano a cacciarlo dalla cittadina francese. Oppure dell’episodio del taglio dell’orecchio. 

Quindi il suggerimento è non fatevi scoraggiare da alcune scene un po’ troppo lunghe perchè il giudizio finale sarà sono certa come per me positivo. Proseguiamo con i 10 film sugli artisti.

10 film sugli artisti. Georgia O’Keeffe

Tornando in tema di film sulle vite di artiste donne, un classico di una decina di anni fa è Georgia O’Keeffe. Un film che racconta della vita dell’artista e delle sue opere agli inizi del ‘900, ma soprattutto del suo rapporto con il famoso gallerista Alfred Stieglitz. 

La storia fra i due inizia un po’ con l’inganno perché Stiglitz espone le opere della O’Keeffe senza il suo permesso. Prosegue però con una relazione che li terrà insieme per quasi vent’anni, nonostante lui inizialmente fosse sposato.

Anche in questo caso emerge non solo la figura dell’artista ma anche una descrizione stupenda delle sue opere. Georgia O’Keeffe è infatti famosa fin dagli anni ‘20 del ‘900 per le sue immagini di fiori rappresentati come se fossero fotografie ravvicinate che diventano quasi astratte. 

Molte delle sue opere si trovano oggi nei musei più importanti di tutto il mondo e lei è stata riconosciuta come la Madre del modernismo americano insieme agli artisti del gruppo di Stieglitz.

Renoir

Cambiamo completamente epoca storica, se siete amanti del periodo impressionista, Renoir è di certo il film perfetto per rivivere un frammento della vita dell’artista. 

Si tratta di un film francese un po’ lentino, ma che ha un grande pregio: la fotografia. Sembra di vivere per due ore immersi nei colori e nelle opere di Renoir. Ogni dettaglio è curato fin nei minimi particolari: dal colore dei capelli della modella, fino al verde del giardino della sua casa in Francia.

Inoltre, il film racconta degli ultimi anni della vita dell’artista e attraverso le parole del protagonista ormai anziano si scopre l’importanza della pittura per Renoir e la sua passione per i ritratti. Dichiara infatti esplicitamente che desidera dipingere essere umani e non nature morte o paesaggi astratti. Nel film ci sono le ore passate in compagnia delle modelle che erano autorizzate anche a muoversi come desideravano e anche camminare per la stanza pur di osservarne i movimenti. 

Viene anche ben raccontata la storia dei figli di Renoir, della prima guerra mondiale e dell’amore del figlio Jean con l’ultima modella dell’artista Andrée. Anche questa una storia vera, quindi davvero interessante. 

10 film sugli artisti. Big Eyes

Un altro film legato ad una figura di artista donna è Big Eyes. Racconta la storia di Margaret Keane, una pittrice americana che negli anni cinquanta e sessanta si ritrova costretta a nascondere la sua capacità artistica a causa del marito che si appropria delle sue opere spacciandole per proprie. 

Quello che caratterizza questo film è la voce fuori campo. Tutta la storia infatti è raccontata da un giornalista che segue le vicende. In più, il film è di Tim Burton quindi potete immaginare come le atmosfere a volte sembrano quasi surreali. 

E in fin dei conti tutto questo non si allontana dalle stesse opere della Keane che sono famose per essere caratterizzate da bambini dai grandi occhi, surreali appunto. 

è molto interessante il fatto che la storia sia basata sulla caratterizzazione di solo tre personaggi fondamentali: la Keane, il marito ma soprattutto la figlia che assiste per anni alla creazione delle opere da parte della madre ma alla vendita a nome del patrigno. 

In ogni caso, la storia si segue con piacere, soprattutto per scoprire alla fine se la Keane riuscirà a riappropriarsi della sua arte e soprattutto come.

I colori dell’anima

Un altro film in questa lista di 10 film sugli artisti che in un certo senso racconta l’importanza degli occhi in un ritratto è I colori dell’anima. Il protagonista è Amedeo Modigliani e vengono raccontati gli ultimi anni della sua vita e dell’amore con Jeanne attraverso alcuni flashback. 

Il titolo si riferisce al fatto che Modigliani nei suoi ritratti per lo più di donne considerava gli occhi lo specchio dell’anima e quindi non li rappresentava se non conosceva appunto i colori dell’anima della persona. 

La storia è un po’ triste, perché viene raccontata così come è accaduta nella realtà. Modigliani vive a Parigi malato di tubercolosi e inizia questa relazione molto tormentata ma anche passionale con una donna più giovane di lui. Oltre la storia d’amore, vengono raccontate anche le vere e proprie sfide con Pablo Picasso e la rivalità fra i due artisti. 

Il film racconta da una parte molto bene secondo me i problemi di Modigliani relativi all’uso di droghe e alla violenza ma anche il suo genio e la grandezza di questo artista. Oltre che questa passione quasi malata e incredibile fra lui e l’amante. 

Klimt

E sempre in tema di passioni l’ultimo film che vi consiglio è Klimt, che racconta naturalmente di Gustav Klimt e della Secessione Viennese

Due sono le particolarità di questo film che mi sono piaciute tantissimo. La prima è la scelta di raccontare la storia dell’artista attraverso flashback. Sembra infatti di rivivere la sua vita attraverso i suoi stessi ricordi, mentre si trova morente su un letto di ospedale in compagnia di Egon Schiele. 

Tutte le caratteristiche della Vienna in piena Secessione, quindi tra la fine dell’800 e gli inizi del ‘900 sono riprese e descritte. Discussioni, accesi dibattiti, caffè e cene tra gli artisti che sono stati protagonisti di questo movimento. 

E la seconda particolarità del film che ho amato invece è la descrizione della sensualità che è protagonista delle sue opere dei suoi rapporti con alcune delle donne che sono state anche sue modelle. Un film quindi super consigliato per tutti gli amanti dei fondi oro di Klimt e della Vienna di fine Ottocento.

10 film sugli artisti

Questi sono 10 film sugli artisti che vi consiglio se siete amanti dell’arte. Sono tutti diversi fra loro: biografie complete, il racconto solo di alcuni anni della vita dell’artista. Storie molto legate alla realtà, o al contrario un po’ romanzate. 

E se anche voi avete visto ultimamente un film dedicato al mondo dell’arte e che volete condividere con me, scrivetemi su Youtube o in direct su Instagram. Sono sempre curiosa anche io di scoprirne di nuovi. 

Grazie e alla prossima!


Acquista su Amazon