ArtantheCities
ART TRAVEL
& MORE
Follow me

Search

Attori e cantanti che realizzano opere d’arte visiva? Se sei arrivato fin qui sei alla ricerca di qualche curiosità. Eccone un paio, da scoprire insieme! Diversi nomi noti del mondo del cinema e della musica sono anche famosi per il loro intenso rapporto con l’arte. Alcuni come Leonardo Di Caprio possono essere considerati fra i più importanti collezionisti al mondo. Altri, invece di acquistare, preferiscono realizzare dipinti, installazioni o sculture. Io sono Clelia e oggi scopriamo le 10 celebrità che realizzano opere d’arte nel loro tempo libero.

La vita di un cantante e di un attore indipendentemente dal proprio successo non deve essere semplice. Che sia per una nuova produzione cinematografica o per l’ultimo tour in entrambi i casi è difficile riuscire a stare fermi in un posto o avere del tempo libero fra un progetto e un altro. Alcuni personaggi dello spettacolo però a quanto pare ci riescono e amano così tanto l’arte da decidere di diventare loro stessi pittori, scultori o performer. 

Lucy Liu e la mostra al Museo nazionale di Singapore

L’attrice tra gli attori e cantanti che realizzano opere d’arte visiva più famose al mondo è di certo Lucy Liu, una delle tre Charlie’s Angels degli anni 2000 e la cattiva di Kill Bill di Tarantino. Con una mostra inaugurata l’anno scorso nell’ottobre del 2019 al Museo Nazionale di Singapore e diverse opere sul mercato la sua presenza nel panorama artistico è innegabile. Lucy Liu ha infatti iniziato a dipingere già da ragazzina e molte delle sue opere sono legate alla sua esperienza da figlia di emigrati cinesi in America negli anni ‘80. Forse anche per questo, per molto tempo ha esposto e venduto le opere con il suo nome cinese Yu Ling. E la curiosità più interessante è che da vera appassionata e facendolo come modo per rilassarsi spesso dona il ricavato delle sue vendite in galleria a enti di beneficenza.

Miley Cirus e le critiche ad Art Basel Miami

Un’altra cantante e attrice molto discussa nella sua vita di tutti i giorni ma che a quanto apre ama creare opere d’arte è Miley Cyrus. Diventata famosa grazie alla Disney come Hannah Montana ha poi iniziato a produrre musica con il suo vero nome e ha continuato anche la carriera da attrice. Dal punto di vista artistico il suo vero debbutto è arrivato nel 2014 quando le sue opere sono state esposte a Miami in occasione di Art Basel.

Il suo stile è considerato da alcuni critici Outsider art. Si tratta di un termine inventato negli anni ‘70 da un critico d’arte inglese Roger Carinal. Nel tempo è stato usato per definire lavori di artisti che non hanno contatto con il mondo dell’arte e che al tempo stesso raccontano di mondi surreali, a volte legati completamente alla fantasia o condizionati da stati psicologici estremi. Ma tornando a Miley Cyrus il suo successo sembra sia dovuto anche al fatto che è stata promossa nel mondo dell’arte americano dal gallerista ed ex direttore del Museo di arte contemporanea di Los Angeles Jeffrey Deitch. Secondo alcuni le sue opere però assomigliano un po’ troppo a quelle dell’artista americano Mike Kelley. 

James Franco tra dipinti e video art alla Tate

All’opposto di Miley Cyrus uno degli attori e cantanti che realizzano opere d’arte visiva e che da sempre è nel mondo dell’arte e realizza opere che sono state esposte in diverse gallerie e musei è James Franco. Al cinema è diventato famoso per aver interpretato il migliore amico di Spiderman ma poi ha avuto grande successo anche in altri ruoli, come in 127 ore. Dal punto di vista artistico realizza per lo più opere su carta in serie di piccole e medie dimensioni ed è rappresentato da diverse gallerie americane come la Treason Gallery di Seattle.

La sua opera più famosa però esposta anche alla Tate Modern di Londra e al MoMa di New York è Erased James Franco che vuol dire James Franco cancellato. Consiste in una performance diventata un’opera di videoarte di circa 1 ora in cui James Franco reinterpreta diverse linee dei suoi lavori da attore al telefono. La conversazione diventa un lavoro folle perchè i film vengono intrecciati, ma è interessante perché fa riflettere sul ruolo dell’attore e sull’importanza di cancellare se stessi per dare vita al nuovo personaggio in scena. 

Anthony Hopkins e la galleria d’arte alle Hawaii

Sempre in tema attori di Hollywood anche Anthony Hopkins ama realizzare opere. Si racconta in giro che la sua passione per l’arte sia nata quando ha interpretato sul set di Surviving Picasso il ruolo appunto di Pablo Picasso perché affascinato dal suo stile. Fatto sta che le sue opere possono ricordare alcuni artisti del ‘900 in Europa, ma sono più vicine secondo me all’espressionismo che al cubismo di Picasso.

In molte delle sue opere predominano i colori primari e secondari quindi rosso giallo e blu e verde, arancio e viola e la linea è spessa e decisa. Ha un sito completamente dedicato alla sua arte e ve lo lascio in descrizione se siete curiosi e volete andare ad approfondire. Ma la cosa più divertente di questa passione di Hopkins per l’arte è che dal punto di vista del mercato è rappresentato da una sola galleria che si trova nel bel bel mezzo dell’Oceano Pacifico, in una delle isole dell’arcipelago delle Hawaii. 

Jim Carrey e la ricerca del colore

Un attore di Hollywood che sono sicura sapete già che è un artista perché c’è stato un periodo in cui la notizia era su tutti i giornali è Jim Carrey. è diventato famoso per The mask e Ace Ventura ma poi ha anche interpretato ruoli ancora più interessanti e introspettivi come in The Truman Show, uno dei film più belli di sempre che vi consiglio davvero di vedere se non l’avete già fatto. T

ornando alla pittura e alle sue opere, la notizia è finita sui giornali circa 3 anni fa perché Jim Carrey ha realizzato un documentario dal titolo Avevo bisogno dei colori in cui racconta il suo percorso artistico, di come pensa che l’arte e la vita siano delle vocazioni e di come avesse davvero bisogno del colore nella sua di vita. E le opere onestamente raccontano di questa sua esigenza. A volte vengono rappresentati dei volti, a volte invece si tratta di opere più astratte. Ma sempre molto molto colorate, si capisce che ha quasi un’ossessione per la ricerca del colore perfetto.

Interrompiamo questa lista di attori uomini che amano realizzare opere su tela per tornare invece al mondo della musica. Due cantanti molto famose che in un certo sono ormai riconosciute ampiamente anche come artiste visive sono Yoko Ono e Patti Smith.

Yoko Ono e i lavori sui diritti civili

Yoko Ono è ovviamente famosa per essere stata la moglie di John Lennon ma non solo per questo. Anche lei è infatti una degli attori e cantanti che realizzano opere d’arte visiva. I lavori concettuali di Yoko Ono sono stati esposti in moltissimi musei e gallerie di tutto il mondo. Le sue opere sono famose nel mondo dell’arte già dagli anni ‘60 perché è riuscita ad inserirsi in quel periodo fra gli artisti underground di New York.

Ma i lavori più interessanti secondo me sono quelli immersivi con l’interazione dello spettatore. Ad esempio l’anno scorso a Roma ho partecipato ad un suo lavoro da visitatrice del MAXXI. Lì tutti eravamo invitati a dipingere le pareti e gli oggetti della sala di varie tonalità di blu, azzurro e bianco. Un’esperienza fantastica e il cui tema era legato ai diritti civili e alle missioni umanitarie e di pace, che sono il focus quasi sempre delle sue opere. 

Le fotografie di Patti Smith

Patti Smith invece, la cantante di una delle mie canzoni preferite di sempre è diventata famosa come artista visuale per le sue fotografie. Tutte in bianco e nero. Sono state addirittura esposte al Pompidou di Parigi e al Moma di New York. La particolarità di queste foto è che si tratta di foto scattate con una Polaroid vintage. Le foto vengono elaborate e stampate in digitale quindi mantengono una patina vintage appunto che dà un senso di nostalgia. Alcune delle sue foto più note di questo genere sono state scattate nella casa Azul di Frida Kahlo. Anche se Patti Smith ha realizzato diversi disegni, per lo più ritratti o autoritratti. Il più famoso è il Ritratto di Robert Mapplethorpe conservato al Moma. I due infatti sono stati amici, amanti e compagni anche dal punto di vista artistico per molti anni. 

Paul McCartney non solo collezionista

Rimanendo nel mondo della musica, anche Paul McCartney, voce e bassista dei Beatles, ha iniziato come collezionista di opere d’arte. Ed è poi arrivato a realizzarle lui stesso. Nel suo sito ci sono diverse opere divise nelle tematiche che lo interessano di più. Ci sono volti con ritratti quasi fantasma di personaggi che a volte sono irriconoscibili, e a volte chiari. Come, ad esempio, il ritratto di Elvis.

Non tutte le sue opere sono sinceramente di mio gusto. Ma capisco che per le celebrità in questa lista di oggi la passione per l’arte sia davvero una libera espressione di sé stessi senza alcuna necessità di creare qualcosa che piaccia per forza ad uno specifico pubblico. E questo da parte mia è davvero molto apprezzato. 

Tornando oltreoceano voglio raccontarvi degli ultimi due attori americani. Entrambi hanno davvero fatto dell’arte il loro passatempo preferito. E rientrano di diritto in questa lista di attori e cantanti che realizzano opere d’arte visiva.

Sylvester Stallone anche lui a Art Basel Miami

Il primo è Sylvester Stallone. Tutti lo conosciamo per la sua interpretazione del film Rocky degli anni ‘70 che ha vinto come film almeno tre oscar se non sbaglio. Comunque la vera passione di Stallone è l’arte visiva, in particolare la pittura. Le sue opere sono caratterizzate da linee di colore molto forti ed effetti di contrasto. Ma la cosa che mi ha colpito di più sai quale è? Il fatto che in diverse dichiarazioni Stallone dice di essere di gran lunga migliore come pittore che come attore. Non perché le sue opere valgono centinaia di migliaia di dollari. Ma perchè nella pittura è autorizzato ad essere se stesso senza dover indossare una maschera. L’arte lo aiuta quindi ad esprimere la sua vera identità. Dal punto di vista commerciale i suoi lavori sono anche stati esposti in fiere importanti come Art Basel Miami. 

Johnny Depp tra cinema e arte figurativa

L’altro attore che realizza opere per passione e ha costruito una certa reputazione nel mondo dell’arte è Johnny Depp, non ha bisogno di presentazioni. Ed è oggi uno degli attori americani più interessanti, dal mio punto di vista non solo per il personaggio di  Jack sparrow ne I Pirati dei Caraibi. Ma soprattutto per tutte le collaborazioni con Tim Burton che riesce benissimo a far emergere il suo talento. Dal punto di vista dell’arte visiva, Johnny Depp nasce come collezionista. Ed è  famoso per aver avuto una delle collezioni più ricche di lavori di Jean-Michel Basquiat, andata in asta diversi anni fa da Christie’s. E il suo stile pittorico è influenzato proprio da Basquiat. Il lavoro più importante e famoso è probabilmente quello che poi è diventato la copertina dell’album musicale Divinidylle di Vanessa Paradis

Il debutto di Britney Spears in Francia

E chiudiamo questa carrellata di celebrità che potrebbe continuare per ore con una delle storie più chiacchierate di sempre. Si tratta della mostra di Britney Spears in Francia. Anche la cantante infatti nel 2017 con un video su Instagram ha dichiarato di essere un artista e di volersi dedicare alla pittura. Ma poi sembra che non abbia più continuato seriamente. Nonostante questo una galleria in Francia le ha organizzato una mostra che è iniziata il 18 gennaio di quest’anno. E che secondo la stessa galleria durerà fino alla fine del mondo.

Per via di questa discussione sono nate alcune polemiche sul concetto di artista e sull’uso dell’arte come espressione artistica. Ma andando oltre tutto questo secondo me è interessante capire un’altra cosa. Come l’arte nel caso dei primi personaggi di cui vi ho raccontato sia  davvero una loro seconda forma di espressione. Mentre a volte si può scambiare un interesse passeggero e momentaneo che tutti noi potremmo avere per una carriera nel mondo dell’arte. 

E se questo post sulle celebrità del mondo del cinema e della musica che realizzano anche opere d’arte ti è piaciuto allora dai un’occhiata anche al mio canale YouTube. E se ti va condividilo con gli amici. Inoltre, ti consiglio di dare un’occhiata ai miei due post dedicati ai film per amanti dell’arte e ai film sulle biografie degli artisti. 

Grazie e alla prossima! 


Acquista su Amazon

Questo sito contiene link di affiliazione ai prodotti. Potrei ricevere una commissione per gli acquisti effettuati tramite questi link.