ArtantheCities
ART TRAVEL
& MORE
Follow me

Search

Rosso e verde perchè sono i colori del Natale? Da amante dell’arte e curiosa, anche troppo alcune volte, come sono, un po’ di tempo fa mi sono fatta prendere da un articolo che ho letto su un giornale inglese. Su questa rivista veniva fatta ai lettori online una domanda che io non mi ero mai fatta, ma che mi ha preso un sacco. Come mai il rosso e il verde sono i due colori principali del Natale? C’entra forse l’arte o è solo una questione di tradizione contemporanea? Io sono Clelia e oggi scopriamo insieme da dove nascono forse in arte i due colori del Natale: rosso e verde. 

I colori del Natale

La maggior parte delle decorazioni del Natale fin da quando ero bambina sono state nel mio immaginario di due colori: rosse e verde. Le carte regalo, gli addobbi dell’albero, i calendari dell’avvento perfino le lucine a volte. Ovviamente anche altri colori come l’oro e il bianco delle nave sono molto tradizionali ma pensando al natale io ho sempre pensato al rosso e verde. E a quanto pare non solo l’unica. 

La ricerca di Cambridge

Come vi dicevo prima qualche tempo fa mi sono imbattuta in un articolo che raccontava di uno studio, non di quelli delle università americane da telegiornale che non si sa mai esattamente chi li abbia fatte, ma una vera e propria ricerca di Cambridge con nome e cognome del ricercatore, il Dottor Spike Bucklow. Dal suo racconto di come sono andate le cose il suo intento di ricerca non c’entrava proprio niente con il Natale. La sua materia di studio infatti a Cambridge riguarda più il restauro e l’uso dei materiali da parte degli artisti nelle opere d’arte medievali. Nello specifico stava infatti lavorando ad un particolare elemento decorativo delle chiese gotiche, molto diffuso qui in Inghilterra e non così comune in Italia: il pontile o tramezzo

Il pontile o tramezzo

Si tratta di un elemento architettonico tipico delle cattedrali gotiche del XII e XIII secolo, il cui scopo era quello semplicemente di dividere la zona sacra da quella profana nella chiesa. Cioè il coro riservato ai preti per intenderci e la navata riservata ai fedeli. Se non ne avete mai sentito parlare è naturale, neanche io non lo conoscevo così bene per un semplice motivo che questi elementi architettonici sono stati tutti smontati dopo il Concilio di trento nella metà del Cinquecento e ormai ce ne sono solo in Francia e Inghilterra. 

Rosso e verde colori del Natale – Le origini medievali

Comunque tornando a noi e ai colori del Natale, il ricercatore inglese è convinto di avere scoperto involontariamente come mai sono il rosso e il verde grazie alle sue ricerche. Questi pontili infatti sono rimasti presenti in una sola zona dell’Inghilterra dove lui lavora. Ed erano spesso molto decorati non solo attraverso la pittura, ma che con sculture e fornivano una descrizione molto dettagliata di ogni santo rappresentato.

Fatto sta che la caratteristica di tutti quelli arrivati fino a noi sembra essere sempre stata la stessa: il rosso e il verde di fondo. Ma perchè? in molte opere del periodo medievale e gotico i colori per la rappresentazione in pittura venivano ricavati dai metalli e in particolare il rosso dal ferro e il verde dal rame. 

La credenza popolare e i pianeti

Nella credenza popolare tradizionale del periodo questi due colori erano anche associati a due pianeti, rispettivamente Marte e Venere. Marte infatti sia nella rappresentazione del Dio della guerra che del pianeta è sempre stato associato al rosso fuoco. Mentre Venere di nuovo sia nella rappresentazione della dea della bellezza e dell’amore che del pianeta al colore verde. 

Secondo la tradizione quindi l’associazione di questi due colori ha sempre ricordato l’associazione all’unione delle differenze, dell’uomo e della donna e degli opposti. Tanto che son anche il rosso un colore primario, e il verde il suo secondario. 

Quindi l’idea dello studioso è quella che questi colori venissero usati così tanto nei pontili per rappresentare la divisione, ma al tempo stesso l’unione tra il sacro e il profano, tra i presbiteri e i fedeli, tra la zona del coro e la navata. Ma com’è possibile che si sia arrivati al Natale?

Rosso e verde colori del Natale – Dal ‘500 all’800

Beh, a metà del Cinquecento questi pontili vengono del tutto eliminati da molte cattedrali per poi tornare di moda proprio un paio di secoli fa, in pieno ‘800 con il revival gotico inglese. Secondo la tradizione inglese infatti proprio in questo periodo si cominciano a diffondere questi due colori nel periodo di Natale nelle decorazioni delle abitazioni soprattutto dei nobili. e vengono scelti proprio per via degli studi sui significati medievali di unione e dualità, ma vengono anche visti come un vero e proprio simbolo di riscoperta della tradizione cristiana e quindi della celebrazione della Nascita del figlio di Dio. 

Il ruolo del revival gotico inglese

Però la vera domanda che si sono posti in molti è per quanto possano gli inglesi aver reintrodotto nella loro isola il rosso e il verde dei pontili medievali. Per quanto il revival gotico nelle case dei nobili potesse essere in voga, comunque come è possibile che si sia arrivati a questi colori nel Natale? Dovete sapere che qui in Inghilterra gli inglesi hanno una fissazione: le cards di auguri, vere e proprie cartoline che vengono regalate ad amici, parenti e vicini di casa nel periodo di Natale. 

Henry Cole e le cartoline di Natale

E quando nascono le prime cartoline di natale? Proprio in Inghilterra in periodo vittoriano, cioè in pieno ‘800. E vengono inventate dal direttore di un museo: Henry Cole, il primo direttore del Victoria and Albert di Londra. Cole prendendo spunto da cartoline già esistenti per altre feste come San Valentino, trasforma le cartoline di Natale. E le trasforma in una vera e propria moda profana per cui appaiono persone a tavole che festeggiano, balli, angeli. Ma anche ovviamente Santa Claus, il nostro Babbo Natale rosso. 

Rosso e verde colori del Natale – La Coca Cola oggi

E proprio questo Babbo natale un secolo dopo entrerà in tutte le nostre case. Questo grazie ad un’azienda americana che ne ha fatto nel periodo natalizio il suo simbolo: la Coca Cola. Nel 1931 infatti la Coca cola assume un noto illustratore per creare una versione rossa e simpatica del Santa Claus delle cards inglesi. Ovviamente accompagnato dai suoi elfi verdi. 

Rosso e verde colori del Natale – Conclusioni

Sembrerebbe quindi che il colore rosso e verde siano nati nelle cattedrali medievali. Per poi essere riscoperti in periodo vittoriano. E inoltre essere stati inseriti nelle cards di auguri e infine siano arrivati fino a noi per altre strade, attraverso la pubblicità. Quindi adesso mentre addobbate il vostro albero o mandate le vostre cartoline di Natale avete una curiosità in più per amanti dell’arte da condividere con i gli amici e i parenti. 

E se questo post a tema Natale ti è piaciuto iscriviti al mio canale YouTube per non perdere video e curiosità a tema arte. Ti consiglio inoltre di dare un’occhiata al mio post sui regali di Natale per amanti dell’arte o a quello sui libri per appassionati d’arte

Grazie e alla prossima! 


Acquista su Amazon

Questo sito contiene link di affiliazione ai prodotti. Potrei ricevere una commissione per gli acquisti effettuati tramite questi link.